Consigli di viaggio, Diario di viaggio Asia, Giappone

48 ore a Kyoto. Cosa vedere assolutamente a Kyoto.

48 ore a kyoto, kyoto giappone, gheisce nijo-ji

Durante il nostro viaggio in Giappone non potevamo lasciare fuori dal tour Kyoto (AFI/ˈkjɔto/; in giapponese 京都市 Kyōto-shi, Città capitale). Avevamo pochi giorni a disposizione, ma non ci siamo fatti sfuggire l’occasione per visitare l’antica capitale del paese. Con una piccola rinuncia (la notte alle onsen poteva aspettare), siamo riusciti a trascorrere 48 ore a Kyoto.

Nota come la “città dei mille templi“, perché interamente risparmiata ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, oggi Kyoto è considerata la culla della vera cultura giapponese.

Durante le nostre 48 ore a Kyoto abbiamo avuto la possibilità di vedere i molti siti Patrimonio dellUnesco presenti in città. Essendo questa una lunga lista, abbiamo deciso di limitarci alla visita del Palazzo Imperiale, del Castello di Nijo-ji (che fu per un periodo residenza reale) ed il bellissimo tempio del Padiglione d’oro

Palazzo Imperiale di Kyoto

Durante le nostre 48 ore a Kyoto abbiamo deciso di visitare per prima cosa il Palazzo Imperiale. Prenotata dall’Italia mesi prima la visita è tenuta da una guida autorizzata locale. Arriviamo facilmente all’ingresso del castello, grazie ai collegamenti dei mezzi pubblici, che in Giappone sono efficientissimi. Entusiasti entriamo ed iniziamo la visita con la guida.

48 ore a kyoto, palazzo imperiale kyoto

Apprendiamo molto sull’architettura giapponese e sulla caratteristica tecnica utilizzata per realizzare i tetti a falde spioventi tipiche di questa popolazione. Restiamo allibiti dalla maestosità delle costruzioni imperiali, ma sono sopratutto i giardini che ci tolgono il fiato.

All’interno del parco reale troviamo un ruscello con piccoli ponti in legno di bambù, sembra di essere finiti all’interno di un film giapponese! La sapiente maestria presente nei giardini la ritroviamo anche nella sala del Trono, ultimo stop del tour.

La sala del trono, visibile attraverso una finestra di legno aperta su di chiostro, è decorata con semplici tatami e pareti dipinte secondo la cultura giapponese. Il vero spettacolo è dato dal chiostro che ha un lato aperto sul meraviglioso giardino reale. Un vero luogo di pace.

Finita la visita guidata, siamo liberi di scattare foto e gironzolare per il cortile restando a bocca aperta e sbarrando gli occhi. Vedere questa maestosità ti fa sentire piccola piccola, sogni e ti senti come in una fiaba; poi tuo marito ti chiama e ti riporta alla realtà! La giornata deve continuare, le nostre 48 ore a Kyoto prevedono altre attrazioni!

48 ore a kyoto palazzo imperiale kyoto

Attenzione:

Il tour del Palazzo Imperiale è interamente gratuito, ed è effettuato da un’esperta guida locale che parla correttamente inglese. E’ visitabile solo il perimetro del castello con i suoi giardini e la parte esterna degli edifici satelliti che lo compongono.

Se avete intenzione di visitare il Palazzo Imperiale durante le vostre 48 ore a Kyoto ricordate che l‘ingresso e la visita al palazzo sono consentite solo dietro prenotazione online. La durata della visita è di circa 1 ora e mezza e poi si è liberi di fare tutte le foto che si vuole. Personalmente sono rimasta un po’ delusa di non essere potuta entrare almeno in alcune stanze dell’edificio, ma purtroppo qui ancora risiede spesso la famiglia imperiale ed è quindi proibito accedervi.

Castello Nijo-ji.

La scelta di trascorrere il pomeriggio delle nostre prime 48 ore a Kyoto, a Nijo-ji Castle è stata dettata dalla facilità di raggiungere il sito. Utilizzando la metro, direttamente dal Palazzo Imperiale, con pochi semplici cambi arriviamo di fronte a questa imponente costruzione.

Il castello Nijo-ji, è racchiuso da alte mura di cinta ed è ulteriormente protetto da un fossato popolato da carpe enormi. Inizialmente, il castello, era la dimora di un’antica famiglia shogun dell’epoca Edo, passato poi all’Imperatore che ne fece per un periodo di transizione la sua dimora.

48 ore a kyoto, nijo-ji castle, castello nijo ji kyoto kyoto cosa vedere

Nijo-ji Castle risulta essere gestito meglio come struttura espositiva rispetto al Palazzo Imperiale, la visita del sito è totalmente diversa dalla precedente. Qui si possono visitare in autonomia gli interni del castello, rigorosamente a piedi nudi, ed i giardini. Appena si varca l’atrio post biglietteria sembra di essere stati catapultati in un’altra dimensione. Ovunque regna eleganza e silenzio. I giardini, attentamente curati, donano serenità interiore.

Il castello è composto da un semplice parallelepipedo irregolare con, al suo interno, un piccolo chiostro, tipico delle costruzioni del tempo, sul quale si affaccia un corridoio con balaustre di legno.

48 ore a kyoto, nijo ji castle giardini, nijoji garden

Il primo antifurto della storia:

Il Castello Nijo-ji ci ha colpito per l’uso dei materiali locali e tradizionali usati nell’arredamento e nell’architettura. Meravigliose le sale interne con pannelli di carta di riso, sapientemente dipinti, usati come pareti divisorie. La particolarità che abbiamo amato di più di questo luogo è stato il pavimento del corridoio del chiostro. La passerella al nostro passaggio suonava, sembrava cinguettare. No, non sto esagerando, è vero! Durante l’edificazione del Nijo-ji Castle, lo shogun richiese l’aggiunta di piccoli ed invisibili campanelli alle travi del corridoio a funzione difensiva. Ogni qualvolta si percorre il corridoio del chiostro questo suona una armonia meravigliosa che serviva da allarme per le guardi del palazzo. Insomma l’antenato dei moderni antifurto!

48 ore a kyoto, nijo ji castle, cosa vedere a kyoto, interno Nijo Ji Castle Kyoto

Consiglio

Facile da raggiungere con i mezzi mi sento di consigliarvelo molto di più del Palazzo Imperiale se deciderete di trascorrere 48 ore a Kyoto. Luogo meraviglioso ed adatto alla visita con i bambini che si sentiranno come in un cartone di samurai!

Kinkaku -ji 

Altro sito che non si può perdere durante 48 ore a Kyoto è il Kinkaku – ji,  (金閣寺) o semplicemente “Tempio del Padiglione d’oro“. Distante circa mezz’ora del centro di Kyoto, è facilmente raggiungibile con i mezzi della Japan Rail. Se siete in possesso del Japan Rail Pass come noi potrete arrivare gratuitamente a destinazione!

48 ore a Kyoto kinkaku tempio dal padiglione oro

Questa struttura era inizialmente la dimora dello Shōgun Ashikaga Yoshimitsu. Alla sua morte, gli eredi lo trasformarono in un tempio zen della scuola Rinzai. Oggi il Padiglione, composto di tre piani, ha funzione di shariden e contiene delle reliquie del Buddha. L’attuale edificio è stato ristrutturato nel 1955 a seguito di vari incendi. Nel 2003 ha subito un ulteriore intervento che ha visto protagonista il tetto.

Il tempio, interamente rivestito di foglia d’oro, si erge su di un isolotto artificiale in mezzo ad un lago. Non accessibile internamente, ti appaga completamente con la sua bellezza.

L’architettura del Padiglione d’oro ci ha affascinato per la lucentezza e per il suo profilo che si specchia nelle acquee rendendolo immortale. Passeggiare lungo i giardini che si snodano attorno al Kinkaku -ji ti teletrasporta in un’altra dimensione; in un luogo di pace mentale e serenità interiore. Ho amato intensamente questo luogo, mi ha permesso di staccare realmente la spina. Di vivere un’esperienza zen.

Info utili

Dove dormire a Kyoto

Durante le nostre 48 ore a Kyoto abbiamo soggiornato in pieno centro, presso l’hotel Grand Ms Kyoto604-8006 Kyoto, Kyoto, Nakagyo-ku Shimomaruya-cho 410-3.

Hotel situato a pochi passi dalla stazione della metropolitana Shiyakusho-mae, offre camere occidentali e giapponesi con WiFi gratuito. Collegato benissimo, il Grand Hotel Ms Kyoto, dista a piedi 10 minuti dal quartiere di Gion e 5 minuti dalle stazioni Keihan Sanjo e di Hankyu Kawaramachi.

Vi consiglio vivamente questo hotel. Pur essendo un tre stelle, ha molti confort: camere spaziose (che in Giappone è raro!), reception 24/24, una zona lavanderia totalmente free!

Unico neo che voglio sottolineare è che non c’è il servizio colazione. Durante il nostro soggiorno abbiamo optato per il sempre ben accetto Starbucks, l’unico che non delude mai!

48 ore a Kyoto, cosa vedere, dove dormire, hotel gran ms kyoto

Biglietti ed orari

Durante le nostre 48 ore a Kyoto abbiamo visitato i maggiori 3 siti Patrimonio dell’Unesco presenti in città. Ognuno di essi ha tutte le info sui rispettivi siti internet, ma solo se conoscete il giapponese! Cerco di facilitarvi l’impresa con piccole e chiare informazioni!

Palazzo Imperiale Kyoto

Durante 48 ore a Kyoto non potete lasciare fuori la visita del Palazzo Imperiale. Prenotate online il tour guidato almeno 1 mese prima della data prevista. Per la prenotazione vi serviranno i dati del passaporto. Ingresso gratuito. Chiuso il sabato e la domenica e nei giorni festivi.

Si può arrivare con la linea della metropolitana Karasuma, stazione Imadegawa.

Nijo ji

Costo del biglietto per adulti 600 Yen. I bambini al di sotto dei 6 anni entrano gratuitamente, mentre i bambini sino ai 18 anni pagano 350 Yen. Orario: dalle 8:45 alle 17:00, chiuso il martedì nei mesi di  gennaio, luglio, agosto e dicembre. Chiuso durante le festività natalizie.

Potete arrivare al castello Nijo dalla fermata della metropolitana Nijo-mae sulla linea Tozai.

Kinkaku – ji

Costo del biglietto 600 yen, gratuito per gli under 18. Orari: 9:00-17:00.

Potete arrivare al Kinkaku-ji dalla Kyoto Station utilizzando gli autobus 101 o 205 che in circa 40 minuti vi porteranno a destinazione. In alternativa la metropolitana, linea Karasuma, che in quindici minuti vi porterà fino alla stazione di Kitaoji. Da qui potete prendere un taxi (o un autobus) fino all’ingresso del tempio.

Vi consiglio vivamente di visitare questo tempio, e se non avete solo 48 ore a Kyoto, di visitare anche il “gemello” completamente rivestito in foglia d’argento. Noi purtroppo avendo poco tempo non abbiamo potuto visitarli entrambi, un vero peccato!

10 thoughts on “48 ore a Kyoto. Cosa vedere assolutamente a Kyoto.

  1. Bellissima località, ti invidio un pochino perché purtroppo non riusciremo mai a visitarla…. troppe ore di aereo per mio marito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *