Bimbi ed aereo: cosa dobbiamo sapere per volare coi nostri piccoli.

Non tutti hanno ben chiaro l’algoritmo bimbi ed aereo. Non si conoscono le tipologie di biglietto e i documenti necessari per volare con i propri piccoli semplicemente perché probabilmente prima di allora non se ne è mai avuto bisogno. Spero di fare un po’ di chiarezza con questo piccolo articolo di sopravvivenza.

Quando far volare i bambini

La prima domanda che tutti noi neo-genitori ci poniamo in merito al tema “bimbi ed aereo” è: Quando possiamo far iniziare a volare i nostri piccoli?

La risposta è semplice, in assenza di patologie particolari, l’età del primo volo varia secondo le compagnie aeree: da una settimana di vita ai 15 giorni. In linea di massima dopo il 6° mese, anche per i prematuri, non vi sono particolari problemi, ma consultate sempre il vostro pediatra!

Che tipologia di biglietto acquistare?

Le compagnie aeree raggruppano i bambini in due classi: Infant che va da 0 a 23 mesi e Child, dai 2 agli  11 anni.

Il biglietto aereo per l’ Infant  non prevede il posto a sedere,  il bimbo va tenuto in braccio per l’intera durata del volo, pagando così molto meno il biglietto (in genere solo le tasse aeroportuali o una percentuale intorno al 10% per i lunghi voli). Al momento della prenotazione è possibile richiedere alla compagnia aerea il baby cot, una culla che si aggancia alla parete dei primi posti (o sulla parete di mezzo nei boing).


ATTENZIONE: non si può usare durante decollo/atterraggio ed ha un limite di peso di circa 11 kg. E’ consigliabile farne richiesta al call center della compagnia aerea almeno 2 mesi prima della partenza.


Il biglietto Child prevede il pagamento di circa 80% dell’intero costo, ma un posto a sedere che renderà più agevole e sereno il viaggio ai genitori. Se in vostro piccolo non ha superato i tre anni vi potrebbero richiedere di portare con voi a bordo seggiolino auto, se omologato per l’aereo, da agganciare al sedile. Il seggiolino deve essere fissato per mezzo della normale cintura di sicurezza di un aereo e rivolto nella stessa direzione del sedile passeggero su cui è fissato.

Pappe e snack

Ma i nostri piccoli in volo hanno diritto al pasto e/o snack?

Se il bambino è dotato di un biglietto Child ha diritto al pasto per le tratte di medio e lungo raggio e allo snack per voli di breve durata. Mentre se acquistiamo un semplice biglietto infant il piccolo non ha diritto a nessun pasto a bordo se non quelli portati dai genitori.

E’ regolamentato dall’Enac l’introduzione a bordo di quanto necessario a nutrire il bambino per tutta la durata del viaggio, questo in deroga a quanto stabilito circa il trasporto di liquidi. Potrete perciò portare omogeneizzati, latte in polvere, succhi di frutta, camomilla: al più vi verrà chiesto di assaggiarne il contenuto per dimostrare che si tratta di reale cibo per bambini.
A bordo è possibile scaldare biberon e le pappe preparate in piccole confezioni o omogeneizzati. Per poi “alleggerire il bagaglio a mano” potreste anche richiedere in fase di prenotazione un menu per bambini. In quasi tutte le compagnie è possibile prenotarli 48 ore della partenza (se non richiesto durante la prenotazione del biglietto aereo).

Passeggino

Importante è sapere che il passeggino non conta come bagaglio a mano; lo potrete portare con voi fino all’ingresso dell’aereo, con qualsiasi compagnia. Vi verrà chiesto di chiuderlo e sarà imbarcato all’ultimo momento per poi essere reso appena atterrati. Unica avvertenza è che sia
sia chiudibile “ad ombrello”

Documenti di identità

Punto fondamentale sul tema bimbi ed aereo è quello sul documento d’identità. Tutti, infatti, anche i neonati hanno bisogno di un documenti di riconoscimento per imbarcarsi su un volo. Può bastare la carta di identità per i voli domestici o di medio raggio mentre è necessario il passaporto per voli intercontinentali.

Curiosità: il battesimo delle ali.

Molte compagnie aeree per celebrare l’equazione bimbi ed aereo propone dei colorati diplomi firmati dal comandante che attesta il primo volo del vostro bambino. Spesso oltre al diploma i bambini sono invitati a fare una visita alla cabina di pilotaggio e fare una fotografia con il personale. Informatevi sul sito della compagnia aerea da voi scelta sulla modalità di richiesta del Battesimo delle Ali.

 

Marina

Lascia un commento