Disneyland Paris, come far felice i nostri bambini risparmiando

Portare i nostri bambini ad Eurodisney senza spendere una fortuna? Disneyand Paris risparmiando? Si può con semplici accorgimenti e trucchi… Leggete qui!

Da tempo leggo post di mamme che chiedono consigli sull’organizzazione di week-end low cost a Disneyland Paris… molte vogliono avere informazioni sui biglietti di ingresso o sull’età migliore per portare il proprio piccolino, ma la domanda che tutte pongono è: esiste un modo per far felice i nostri figli a Eurodisney senza restare squattrinati?

Eh si il più ambito parco giochi d’Europa è molto caro, non sono i suoi biglietti di ingresso che fanno aumentare il costo globale, essendo di circa 90 euro per l’annuale e 57 euro per un ingresso giornaliero; ciò che fa lievitare il costo del nostro week end da favola è il volo per Parigi, il tgv per raggiungere l’ingresso e il pernotto in un o dei meravigliosi hotel all’interno del parco tutto moltiplicato per mamma, papà e prole.

 

Ammetto di essere stata ben 2 volte ad Eurodisney, la prima volta spendendo molto (1800,00 euro in tre per 5 giorni) e la seconda per un week end con quello che ancora non era mio marito risparmiando moltissimo. Quindi si, si può risparmiare e riuscire comunque a far contenti i nostri piccoli.

Ecco una serie di dritte e di consigli utili per aggirare il problema “costi”.

Volo lowcost

Prima di tutto acquistare i biglietti aerei tramite una compagnia lowcost vi permetterà di risparmiare notevolmente sul budget complessivo. Spesso possiamo trovare un Roma-Parigi o un Milano -Parigi a meno di 70,00 euro per volati nei week end. La cifra si abbassa anche a 9,90 euro a persona se prenotiamo dai 90 ai 180 giorni prima.

Alloggio fuori del parco per risparmiare

Gli hotel all’interno del parco giochi sono dei veri e propri capolavori di architettura fiabesca, sei catapultato all’interno del tuo cartone preferito, personaggi Disney che ad orari prestabiliti posano per foto ricordo e rilasciano autografi, un vero paradiso per i nostri piccoli, un po’ meno per le nostre tasche. Appurato che, i nostri figli non avrebbero problemi nella scelta del soggiorno, per risparmiare possiamo prenotare una camera presso uno dei molti alberghi fuori Eurodisny, nella zona di Marne La Vallée. Costano di meno e si trovano ad una fermata di metropolitana dall’ingresso di Disneyland.

 

Biglietti 2/3 giorni per risparmiare

Eurodisney è composto da due enormi parchi giochi, quello delle fiabe, con la ricostruzione del castello della principessa Aurora, il labirinto della regina di cuori e altri scenari da favola, ed uno incentrato sui film e cartoni pixar adatto sopratutto agli adulti e a bimbi sopra i 7/8 anni. Acquistare i biglietti di ingresso per entrambi i parchi divertimenti con l’opzione 2-3 giorni, vi garantirà di girare con più calma, fare le attrazioni con tranquillità più volte e sopratutto i biglietti così vi costeranno sensibilmente di meno.

Quando partire per risparmiare?

La magia dei parchi Disney è contagiosa in qualsiasi periodo dell’anno, in estate l’apertura notturna vi consentirà di restare fino a tardi e godere di meravigliosi spettacoli pirotecnici; in inverno, l’atmosfera natalizia, con suoni e decorazioni curatissime vi catapulteranno all’interno della fiaba “Il canto di natale”. Qualsiasi sia il periodo da voi scelto per portare i vostri bambini a Dineyland Paris una sola accortezza per risparmiare:  dovete assolutissimamente partire lontano dai week end e dai ponti! Infatti, nei giorni infrasettimanali i parchi sono molto più tranquilli, vivibili e naturalmente anche i costi degli alloggi e del tgv sono contenuti!

 

 

Qual’è l’età migliore per visitare i parchi?

Altra domanda che aleggia come una nuvoletta minacciosa sui social è “A che età posso portare mio figlio a Eurodisney?” “Sarà troppo piccola? Non si ricorderà nulla?

Quello che mi sento di rispondere è di non avere fretta di portare i vostri bambini a vedere Dineyland Paris, hanno bisogno di capire e di poter ricordare questa magica esperienza… L’età giusta perché possano ricordarsi ma poter ancora credere nella magia Disney a mio avviso è tra i 5 e i 9 anni. Non voglio dire che un bimbo di 11 non capisca e non ricordi questo viaggio, ma credo che abbia ormai ben chiaro l’inesistenza delle favole e non potrebbe vivere lo stupore e la meraviglia che invece si legge negli occhi di un piccolo di 5 anni.

Marina

6 Risposte a “Disneyland Paris, come far felice i nostri bambini risparmiando”

  1. Ho lavorato a Disneyland Paris per circa un anno e confermo che forse dopo gli 11 anni i bambini perdono un po’ di quell’ingenuità che rende magica quest’esperienza. La cosa più bella però era anche vedere gli adulti tornare bambini e godersi questa vacanza con occhi nuovi. Per risparmiare comunque ti propongo un nuovo trucchetto: acquistare biglietti a data fissa infrasettimanale su sito francese (costano molto di meno) o su siti come showroomprivé.com che ogni tanto propongono delle offerte a meno di 50 euro. Per quanto riguarda l’affluenza, poi, bisogna sfruttare al massimo il sistema fastpass e ricordarsi inoltre che i francesi hanno periodi di vacanze scolastiche molto diversi dai nostri e che quindi spesso è facile trovare il parco pieno in una data “morta” per gli italiani. =) I ristoranti con il miglior rapporto qualità prezzo: Cowboy cookout, Lucky nuggets saloon, Hakuna Matata e Fuente del oro. Ottimi anche gli Hot Dog del Casey’s Corner! =D Bel posto dettagliato comunque! <3

    1. Grazie dei tuoi preziosi consigli!!

    2. sara de martino dice: Rispondi

      Siamo stati a Disneyland quest agosto…meraviglioso! Ho letto che è possibile prenotare dal sito francese dove il risparmio è notevole. Ma alla consegna dei documenti nn si hanno problemi vedendo che vieni da un altra nazione?

      1. Nessun problema, almeno fino lo scorso anno non abbiamo avuto problemi! E poi gran parte dei documenti arrivano per email!Spero che il mondo Disney vi abbia contagiato!

  2. Utilissimi questi consigli, se decidessi un giorno di portarvi la mia bambina grazie!

Lascia un commento