Consigli di viaggio Europa Polonia

Due giorni a Varsavia, cosa vedere e cosa fare.

29 marzo 2018
borsa varsavia, due giorni a varsavia, teatro di varsavia

L’idea di visitare Varsavia è capitata per caso, grazie ad un’offerta Alitalia alla quale non si poteva dire di NO anche volendo! Devo essere sincera, non ero mai stata attratta dalla Polonia, ma ho dovuto felicemente ricredermi. Ho amato intensamente questi due giorni a Varsavia, non credevo che una città così piccola potesse rapirmi velocemente il cuore. 

Abbiamo trascorso il ponte dell’8 dicembre a Varsavia passeggiando tra i mercatini e le stradine acciottolate sorseggiando vin brulè per scaldarci e sentire ancora di più lo spirito natalizio.

Varsavia giorno 1 stare Miasto

I nostri due giorni a Varsavia sono iniziati subito dalla scoperta della città vecchia, Stare Miasto.

Completamente rasa al suolo durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata fedelmente ricostruita ed oggi è stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco. Protetta da fortificazioni e mura cittadine, Stare Miasto trova il suo nucleo nella grande piazza del mercato, RYNEK STAREGO MIASTA, dove di erge il Castello reale di Varsavia e vi si affacciano le classiche casette nordeuropee; multicolori e con i tetti a punta. Essendo dicembre, a rendere il tutto ancora più magico e colorato, troviamo un enorme albero di natale che fronteggia il castello e molte luminarie.

due giorni a varsavia, stare miasto varsavia, castello varsavia

due giorni a varsavia, stare miasto varsavia

L’atmosfera che ci ha accolto è stata quella di una città di altri tempi, romantica e con una tradizione molto vivida. Passeggiare e scoprire ogni piccolo vicolo o negozietto tradizionale ci ha fatto letteralmente innamorare. La prima sosta è rivolta alla visita del Castello Reale. Il tour è breve, ma ben strutturato; mostra le stanze del Delfino e del Re, stanze per i ricevimenti e sale private impreziosite da candelabri e porcellane.

castello varsavia, due giorni a varsavia, week end a varsavia

due giorni a varsavia, stare miasto

Terminata la visita ci dirigiamo alla scoperta dei mercatini natalizi. Profumo di cannella e pan di zenzero aleggiano tra le stradine della città vecchia e ci accompagnano. Artigiani locali e provenienti da tutta la Polonia cercano di rapire la nostra attenzione e farci avvicinare alle loro creazioni. Molte sono le opere in legno e ferro battuto che troviamo in vendita nei mercatini.

stare miasto varsavia, due giorni a varsavia, cosa vedere a varsavia, natale a varsavia

due giorni a varsavia, mercatini natale varsavia

due giorni a varsavia, cosa vedere a

Varsavia giorno 2 Ghetto 

Potendo dedicare solo due giorni a Varsavia e alle sue meraviglie abbiamo deciso di scoprire la zona del Ghetto la mattina del nostro secondo giorno e lasciare, la Città Nuova, per la serata perché vicina al nostro hotel (qui la nostra esperienza).

La scelta di visitare il Ghetto ed il cimitero ebraico Powązki è stata a lungo combattuta… non sapevo se effettivamente fossi forte per una visita del genere memore della mia esperienza al campo di Dachau anni prima (qui la mia visita a Dachau). Alla fine mio marito e la sua voglia di storia hanno avuto la meglio e siamo andati alla scoperta del nostro primo cimitero. Ora, col senno del poi, consiglio a tutti questa visita.

Non mi sono commossa più di tanto e passeggiare tra quelle lapidi purtroppo in parte distrutte dal tempo e dai vandali, non mi ha suscitato ansia ma solo voglia di perdono. Perdono verso il prossimo. L’ingresso al cimitero è a pagamento, ma il costo è veramente irrisorio. Lungo la Aleja Zasłużonych (“corso dei notabili”), potrete trovare le tombe di molti personaggi illustri della storia polacca, come il primo maestro di Chopin, Wojciech Żywny o il registra Wojciech Bogusławski.

cimitero ebraio varsavia, cimitero ebraico, due giorni a varsavia

Per completare il quadro ebraico ci siamo spostati nella zona del Ghetto per visitare la meravigliosa e piccola Sinagoga Nozyk. Per noi era la prima volta all’interno di una Sinagoga, non sapevamo cosa aspettarci. Siamo rimasti sbalorditi dalla costruzione su due livelli, dove le donne trovano alloggio nel matroneo.

Per il nostro pomeriggio decidiamo di dedicarci allo shopping e alla zona del quartiere finanziario dove, domina maestosa, la torre del Palazzo della Cultura e della Scienza di Varsavia.

Con i suoi 230 metri di altezza, il Palazzo della Cultura ospita l’università di Varsavia, due musei, un cinema, sale congressi, teatri ed uffici. La sua peculiarità è la terrazza panoramica dalla quale potrete godere di una meravigliosa vista dall’alto su tutta la città. Noi siamo saliti a ridosso del tramonto per goderci una Varsavia che si accendeva piano piano di luce artificiale e si colorava di neon natalizi.

Da qui salutiamo una città stupenda che ci ha conquistato, questi due giorni a Varsavia sono stati magici.

Marina

 

 

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply Alessandra 29 marzo 2018 at 12:45

    Non ci sono mai stata, ma dalla tua descrizione mi incuriosisce. Grazie❤️

  • Reply Lucy 29 marzo 2018 at 14:38

    Il barbacane!!! Tanti cuori (lo adoro!!) ^_^

  • Reply Chiara - Con un Viaggio nella testa 30 marzo 2018 at 16:02

    Mi è piaciuta un sacco, sai? Era gennaio quindi freddo e nebbia, però sono stata proprio bene!

  • Reply Stefania 30 marzo 2018 at 16:06

    È una delle città che più mi incuriosisce!

  • Reply Elisa 30 marzo 2018 at 20:59

    Non ci sono mai stata e nemmeno l’avevo mai presa in considerazione… ma dalle tue foto e dal racconto mi sa che sbagliavo!!

  • Reply Simona 31 marzo 2018 at 7:59

    Ti ho letto volentieri perché è una città che mi piacerebbe visitare! Grazie per le indicazioni

  • Reply Alessia - UnaValigiaDiEmozioni 31 marzo 2018 at 8:27

    Anche io sono capitata a Varsavia per caso. Biglietto aereo offerto da Lot Polish e hotel Radisson blu con tariffa agente ridicola.. Non potevamo non andare! Io al contrario tuo non ho AMATO Varsavia… Carino in centro ma l’ho trovata una città molto triste. La storia si respira pesantemente ad ogni angolo… Boh. Magari in primavera sarebbe stata diverso, ma a dicembre (forse anche noi siamo stati per il ponte dell’8 dicembre, non ricordo) faceva davvero troppo freddo!

  • Reply Erica 31 marzo 2018 at 11:06

    Con noi sfondi una porta aperta, dire che Varsavia ci è piaciuta è riduttivo, non smettevamo mai di girare, vedere e cercare mille angolini e goderci ogni scorcio. Una città spesso sottovalutata che sa regalare vere sorprese!

  • Reply Federica 31 marzo 2018 at 15:23

    Mi piacerebbe molto visitare Varsavia.. e questo itinerario di due giorni è perfetto.. purtroppo durante l’anno non ho proprio molto tempo 😉

  • Reply Rocio Novarino 1 aprile 2018 at 21:48

    Ho desiderio di andare a Versavia da tanto….e ogni volta che vedo un post dedicato a questa città mi commuovo quasi. ho proprio questo grande desiderio, spero si avveri presto!

  • Reply Sofia 7 aprile 2018 at 3:53

    Salvato e stampato. Mi hanno confermato Erasmus in Polonia. Sarò per 6 mesi a Cracovia a studiare. Varasavia sara sicuramente da vedere

  • Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi