Newyorkcity4all.com, quattro chiacchiere con Kiara

Oggi abbiamo l’onore di ospitare una ragazza italiana che ha realizzato il suo sogno americano, Kiara! Ragazza poliedrica e carica di energia che sprigiona da tutti i pori, ci porta alla scoperta della New York meno turistica grazie alla sua “creatura”, NewYorkCity4All.

Lasciamo la parola a lei! Buona lettura

 

Kiara, newyorkcity4all

 

1) Come ti descriveresti ai nostri lettori potendo usare solo tre aggettivi?

Un’esploratrice Creativa ed Instancabile

 

2) Cosa ti ha spinto ad affrontare questa esperienza americana e diventare una guida autorizzata dallo Stato di New York?

Il famigerato sogno americano faceva parte anche della mia “to do list before i die”.

Da quando ho 18 mesi i miei cari genitori viaggiatori mi hanno portato in viaggio negli Stati Uniti e Canada e credo sia stato amore da allora.

Prima di trasferirmi avevo già esplorato qualche stato americano tra cui la California, luogo in cui desideravo vivere. 

Sono capitata a New York perchè era stato offerto un ottimo lavoro al mio ex 6 anni fa e nonostante il mio poco amore di allora verso la città, ho deciso di seguire la persona che amavo. New York per me non è stato un colpo di fulmine. Non volevo vivere qua ed ogni giorno che passava cercavo di trovare un modo per trasferirmi in California. Poi quando ho concretizzato l’idea della mia agenzia per italiani a New York chiamata New York City 4 All le cose son cambiate sopratutto quando l’agenzia ha iniziato a prendere piede sul serio. 

Un punto forte di NYC4ALL è la personalizzazione dei servizi, in primis dei tour a piedi che offriamo anche in spagnolo ed in inglese. Ho capito che volevo trasformare la mia passione per turismo e per i viaggi nel mio lavoro full time ed ho cosi deciso di diventare guida autorizzata per guidare i miei clienti alla scoperta di una New York non fatta solo di attrazioni classiche e di viste strepitose dall’Empire, Top of the Rock o Freedom tower ma anche di torrefazioni vintage a Brooklyn, cascate ed oasi di pace nascoste nel mezzo di midtown, negozietti di souvenir originalissimi e deliziosi nella 5th ave di Park Slope, assaggi di cibo in un quartiere cosi multietnico come Astoria.

 

3) Cosa immaginavi aprendo il sito New York City 4 All?

Non immaginavo nulla di specifico ma sapevo cosa volevo.

Volevo dar alle persone la possibilità di vivere una New York diversa fatta anche di bar del proibizionismo e pranzi nei grattacieli. Volevo essere un punto di riferimento per chi arriva per la prima volta nella Grande Mela ed è un pò spaesato, ma anche essere d’aiuto a chi visita la città una volta all’anno o di più ed ha voglia di immergersi nella nostra quotidianità e vivere giornate da locals. Volevo trasmettere la mia infinita e smodata passione per i viaggi e dare la possibilità a chiunque di fare un corso d’inglese a New York e far capire che sapere l’inglese è ormai diventata una cosa fondamentale.

 

4) Come e dove ti immagini tra 15 anni? Sempre nella grande mela?

Questa domanda è davvero impossibile da rispondere.

Sono una ragazza che vive facendo tanti programmi ma a breve termine, 15 anni mi sembrano troppo lontani per immaginare a dove mi troverò.

Però posso dirti come mi immagino.

Sicuramente con qualche tatuaggio in piú e moltissime esperienze in giro per il mondo. La mia collezione di sabbia delle spiagge che visito, francobolli e banconote sarà sicuramente aumentata. Avrò coltivato molte conoscenze sparse per il globo ed aiutato con i miei consigli tante persone in visita nella Grande Mela o in altri paesi e forse il mio numero di stati visitati supererà il 100, speriamo anche il 120. Vorrei visitare tutti i paesi del mondo prima di salutare questo mondo. NYC4ALL sarà cresciuta ed avrà preso piede in altre città con molte collaborazioni con agenzie viaggi, agenzie marketing e bloggers 🙂

 

kiara, newyorkcity4all

 

Ringrazio Kiara per avermi dato la possibilità e l’onore di intervistarla e dimostrare che i sogni nel cassetto si possono realizzare e che MAI e poi Mai bisogna arrendersi.

Marina.