Triangolo est del Canada: Toronto, lago Ontario, Cascate del Niagara.

Da bambina molto spesso ho avuto modo di vedere il film “Niagara” con Marilyn Monroe… il desiderio di visitare un giorno quei luoghi non mi ha mai abbandonato. Finalmente con il mio Ale siamo riusciti ad esaudire questo piccolo sogno nel cassetto.

Il volo con British si è rivelato una bella esperienza, comodo, personale gentile e cortese e cibo molto buono. Le ore di viaggio passano tra spuntini e film, finalmente Canada here we are!

Durante la nostra permanenza visiteremo Toronto e Niagara.

Toronto, sopratutto dopo aver visitato città del calibro di New York o di Los Angeles non stupisce più di tanto. La capitale della provincia canadese dell’Ontario è la più popolata area di tutto il continente. Caratteristica di Toronto è quello di essere una duplice metropoli, una a livello della strada, ed una sotterranea chiamata “The Path” (letteralmente: il percorso).

Il the path è composto da ben 27 km di strade sotterranee, come se la città iniziasse non dal suolo ma dal piano -1. Creata agli inizi degli anni sessanta perché in inverno, spazzata da venti nordici, Toronto è molto fredda in rapporto alla latitudine, mentre nei “sotteranei” ci si può muovere comodamente in un ambiente caldo e con temperature non ostili come nelle strade superiori. Ovviamente il traffico automobilistico convenzionale è bandito nella città sotterranea, gli spostamenti sono previsti a piedi o con mezzi per disabili ma il path ha numerosi punti di contatto con la viabilità esterna (parcheggi) o, molto più frequentemente. con una fitta rete di stazioni del trasporto pubblico di superficie o sotterraneo (‘subway’). Questo è la particolarità di Toronto che vi colpirà subito.

Come ogni grande città  che si rispetti anche Toronto ha la sua “torre” per osservare il meraviglioso skyliner, ed è la Cn tower. Questa ha un’altezza di 451 m,  offre una vista mozzafiato fino a 120 km di distanza attraverso il paesaggio urbano circostante e il lago Ontario. Gli ascensori a vetri portano i visitatori alla sezione “view” che si trova a 342 metri di altezza dove il pavimento in vetro consente  di guardare verso il basso. Questa è stata un’esperienza simpatica, ma se devo proprio essere sincera se potessi tornare indietro dedicherei più tempo alla visita della città walk by walk piuttosto che osservarla dall’alto.  Termitata la visita presso la CN Tower abbiamo proseguito la nostra giornata all’insegna del relax presso i Queen’s garden del Parlamento della città. Questi sono giardini veramente ben tenuti, curati e con dei fiori meravigliosi dedicati alla Regina Vittoria, essendo Toronto ex colonia inglese.

Niagara è situata nella provincia dell’Ontario lungo la sponda del fiume omonimo.

La città canadese è dominata dalle spettacolari cascate, lo spettacolo offerto da questa attrattiva naturale, porta qui annualmente circa 14 milioni di visitatori. A questo scopo, negli anni novanta, è stata realizzata un’area turistica comprendente decine di grandi alberghi, bar, ristoranti e ultimamente anche dei Casinò che hanno trasformato questa città in una specie di Las Vegas. La visita vera e propria può essere fatta tramite il Made of the Mist, un traghetto che ti porta fin sotto le cascate, o tramite un tour americano che si snoda a piedi dietro la gettata dell’acqua. Noi, purtroppo, abbiamo deciso di intraprendere solo l’avventura marittima con il battello… Ma se tornassi indietro sicuramente opterei per entrambe le opzioni. Prima di imbarcarsi gli operatori ti consigliano di coprire gli oggetti di valore e quelli elettronici in previsione della “grande quantità d’acqua” con cui si verrà in contatto da lì a poco.

Dopo aver indossato il kway usa e getta, aver strappato il ticket si salpa! È una grande emozione essere lì, si ha quasi la sensazione di essere un  tutt’uno con il fiume. Il giro in battello permette di vedere il famoso arcobaleno scaturito dalla “nebbiolina acquifera” è il sole canadese che dona il nome al Rainbow Bridge che si erge parallelo.

Niagara, oltre alle sue cascate, offre la possibilitá di gustare piatti locali a pochi dollari in uno dei tanti locali della zona nord. Per chi vuole si può anche tentare la sorte con il casinò o vivere emozioni da brivido con i molti locali a tema horror. Spettacolo meraviglioso si gode dalla terrazza panoramica del ristorante Skylon Tower durante le ore serali, quando le Cascate sono illuminate con giochi di luce e colori vividi. Un’esperienza da consigliare sopratutto ai più romantici.

La nostra permanenza in Canada si conclude molto brevemente ma lasciandoci una gioia è una ricchezza che pochi viaggi hanno saputo  regalarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *