Week end a Viterbo

Idea per  un week end rilassante e culturale? Viterbo!

Distante da Roma solo 65 km,  facilmente raggiungibile con la linea ferroviaria; Viterbo ci accoglie con i suoi meravigliosi palazzi medievali e le sue rilassanti acquee sulfuree.

Denominata “città dei papi” da quando papa Alessandro IV (1254 – 1261), a causa dell’ostilità del popolo e della borghesia romana, capitanata dal senatore Brancaleone degli Andalò, vi trasferì la sede della Curia pontificia nel 1257. Viterbo è importante sopratutto per essere stata scenario del primo conclave. Successivamente alla morte di papa Alessandro IV infatti i cardinali elettori furono “chiusi a chiave” (da qui Conclave) all’interno del Palazzo Papale e minacciati di  essere liberarti solo ad elezione avvenuta. Pochi giorni dopo venne eletto Papa Gregorio X.

Di questo periodo storico clericale resta come testimonianza il bellissimo Palazzo Papale, oggi sede della curia Vescovile viterbese e rivale del Palazzo avignonese e la cattedrale  dedicata a San Lorenzo, patrono della città.

Dopo la visita della zona di San Pellegrino, il quartiere medievale di Viterbo, possiamo rilassarci con un buon the presso il Gran Caffè Schenardi, storico bar in corso Italia.

Viterbo non è solo città medievale, ma anche termale con le sue molteplici vasche sulfuree  pubbliche e private. Durante il nostro soggiorno siamo stati ospiti presso l’esclusivo hotel Alla Corte delle Terme Resort, hotel gemello del più noto Hotel Niccolò V – Terme dei papi.

Nuova costruzione con un servizio navetta gratuito per le piscine termali e un’ottima spa dove farsi coccolare. Ottima colazione continentale e cena con piatti locali.