Cosa fare a Viterbo. Week end tra terme e papi

Idea per  un week end rilassante e culturale? Viterbo!

Distante da Roma solo 65 km,  facilmente raggiungibile con la linea ferroviaria; Viterbo ci accoglie con i suoi meravigliosi palazzi medievali e le sue rilassanti acquee sulfuree.

Cosa fare a Viterbo in un week end

La città dei papi è ricca di attività per tutta la famiglia. Un week end a Viterbo vi aiuterà ad avere una panoramica generale della città e delle sue bellezze

Quartiere di San Pellegrino

Il nostro week end è iniziato il venerdì pomeriggio con una bella passeggiata per le vie del centro storico, il quartiere San Pellegrino. Posta all’interno delle mura cittadina, San Pellegrino è di origine medievale, ricca di piccoli bistrò e locali di nuova concezione che creano un netto contrasto con la storicità del luogo. Del tempo che fu restano ancora intatti il Palazzo dei Papi e il bellissimo Duomo con il campanile in peperino e marmo bicromo.

La zona è facilmente raggiungibile anche con passeggini e alle persone con problematiche di deambulazione grazie all’ascensore posto al Parcheggio del Sacrario.

La nostra serata la trascorriamo al Magna Magna vicino piazza della morte, dove mangiamo un ricco aperitivo e beviamo due calici di un buon Est Est Est (tipico vino bianco locale).

Villa Lante e Bagnaia

Il sabato mattina decidiamo di spostarci a Bagnaia, una piccola frazione distante circa 5 minuti di macchina da Viterbo per visitare la sua bellissima Villa Lante. Questa Villa cinquecentesca realizzata per volere del cardinal Gambara colpisce in primis per la bellezza dei suoi giardini ricchi di fontane e giochi di acqua. La villa è composta di un nucleo centrale e due casini di caccia simmetrici posti ai lati. I casini di caccia sono riccamente decorati con affreschi e soffitti a cassettoni che ricordano quelli coevi di Palazzo Farnese a Caprarola.

I giardini sono l’ideale per rigenerarsi e rinfrescarsi. I bambini avranno l’imbarazzo della scelta sul cosa fare!

 

week end a viterbo
photo free by pixabay

week end viterbo, cosa fare a villa lante, bagnaia

Il pomeriggio ci dedichiamo all’altra bellezza e caratteristica di Viterbo: le acquee sulfuree.

Viterbo è una località termale e oltre a 3 piscine pubbliche (il Bagnaccio, Terme san Sisto e Bullicame) tenute discretamente, troviamo 2 strutture alberghiere 4 stelle superior che hanno piscine olimpioniche con giochi d’acqua e percorsi vascolari di acquee sulfuree. Le strutture garantiscono l’ingresso gratuito per i propri ospiti, e dietro un biglietto di circa 40 euro accettano anche gli out.

Il relax post visita ci voleva! La sera la trascorriamo all’agriturismo I Giardini di Ararat, un luogo meraviglioso, da fiaba. Immerso nella vegetazione dei monti Cimini, questo agriturismo ha una cucina locale di prima qualità. Consigliatissimi la pasta fatta in casa con i ragout di leprino allevato in loco.

 

I giardini di ararat, week end viterbo

 

 

Curiosità: perché “città dei papi”

Denominata “città dei papi” da quando papa Alessandro IV (1254 – 1261), a causa dell’ostilità del popolo e della borghesia romana, capitanata dal senatore Brancaleone degli Andalò, vi trasferì la sede della Curia pontificia nel 1257.

Viterbo è importante sopratutto per essere stata scenario del primo conclave. Successivamente alla morte di papa Alessandro IV infatti i cardinali elettori furono “chiusi a chiave” (da qui Conclave) all’interno del Palazzo Papale e minacciati di  essere liberarti solo ad elezione avvenuta. Pochi giorni dopo venne eletto Papa Gregorio X.

Cosa fare a viterbo, week end a viterbo

Di questo periodo storico clericale resta come testimonianza il bellissimo Palazzo Papale, oggi sede della curia Vescovile viterbese e rivale del Palazzo avignonese e la cattedrale  dedicata a San Lorenzo, patrono della città.

Viterbo termale, dove soggiornare

Viterbo non è solo città medievale, ma anche termale con le sue molteplici vasche sulfuree  pubbliche e private. Durante il nostro soggiorno siamo stati ospiti presso l’esclusivo hotel Alla Corte delle Terme Resort, hotel gemello del più noto Hotel Niccolò V – Terme dei papi.

Nuova costruzione con un servizio navetta gratuito per le piscine termali e un’ottima spa dove farsi coccolare. Ottima colazione continentale e cena con piatti locali.

 

terme dei papi, week end a viterbo

Informazioni utili

Villa Lante, Bagnaia

Via Jacopo Barozzi, 71
01100 località Bagnaia, Viterbo
tel. +39 0761 288008
email: pm-laz.villalante@beniculturali.it

Apertura

Novembre – Aprile dal martedì alla domenica, dalle 8:30 alle 16:00

Maggio – Ottobre dal martedì alla domenica, dalle 8:30 alle 19:00

Chiusura

Lunedì, il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre, salvo aperture straordinarie su progetto MiBACT

Biglietto

Intero € 5,00, ridotto € 2,50, fatte salve le agevolazioni previste dal regolamento di ingresso ai luoghi della cultura italiani, consultabili nel sito web del MiBACT. Gratis la prima domenica del mese

 

Terme dei Papi

Strada Bagni, 12 01100 Viterbo

Orario

Dal Mercoledì al lunedì 9:00 – 19:00

Sabato apertura in notturna  21:00 – 01:00

Chiusura il martedì. Se il martedì è festivo la chiusura viene posticipata al primo giorno successivo non festivo.

INGRESSI
  • Feriale € 12,00
  • Prefestivo € 18,00
  • Festivo € 18,00
  • Ragazzi (2-12 anni non compiuti) € 8,00
  • Sabato sera notturno € 20,00
  • 10 ingressi feriali € 98,00
  • 30 ingressi feriali € 240,00
Importante:

Occorre portare costume, ciabatte e accappatoio, in alternativa acquistabili al negozio “TdP Selection”.
Spogliatoi, docce e asciugacapelli sono a disposizione della clientela.
Lo stabilimento termale offre inoltre diversi punti ristoro interni e a bordo piscina come i due bar, la tavola calda self-service e il Ristorante “Italiano”