Collaborazioni · Consigli di viaggio

Maschere idratanti da viaggio

Ogni volta che sto per partire tappa fissa 2 giorni prima è la mia estetista di fiducia. “Ristrutturarmi” prima della partenza mi fa sentire bene con me stessa. Ceretta, mani e piedi, ma anche sopracciglia, pulizia viso e maschera idratante, questi sono solitamente i trattamenti ai quali mi sottopongo… ma una volta in viaggio come mantenere i risultati ottenuti?

Il volo di medio/lungo raggio certo non è nostro alleato, si dorme poco e la pelle soffre molto, la disidratazione è dietro l’angolo. Come prevenire tutto questo? Semplice: mettere nel nostro bagaglio a mano delle maschere idratanti da viaggio per il viso e patch per le occhiaie!

Solitamente utilizzo il barattolo che permette più applicazioni, ma in vacanza opto per le maschere usa e getta in cellulosa. Un’ottima alternativa bio! Per l’acquisto mi affido al sito Bio Vegan Shop, uno shop online che vende prodotti biologici e vegani non testati su animali ed attenti all’eco sostenibilità.

Tra i molti brand presenti sullo shop, per il mio viso, scelgo i prodotti del brand Gyada, maschere idratanti da viaggio perché monodose in un packaging ultra colorato e leggero!

Quali maschere monouso scegliere

Naturalmente ognuna di noi conosce il proprio tipo di pelle, grassa o secca che sia, Gyada saprà darvi la risposta che meglio si addice alle vostre necessità. Avendo una pelle che additarla a “secca” è poco, acquisto prodotti rimpolpanti e idratanti per mantenere l’idratazione a livelli ottimali.

In volo uso maschere in cellulosa e/o i patch occhi, come? Semplice mi detergo il viso con acqua micellare (formato sotto i 100ml) e batuffoli di cotone ed applico la maschera! Mio marito per 15 minuti fa finta di non conoscermi e si gira dall’altra parte ma la mia pelle in quel frangente mi ama!!

A destinazione per completare il mio ciclo di idratazione solitamente utilizzo una seconda maschera illuminante o rimpolpante ed i patch occhi che sono miracolosi per le occhiaie.

Naturalmente il trattamento si può eseguire anche durante il viaggio per contrastare la stanchezza e gli effetti del jet lag!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *