3 giorni in Egitto, cosa vedere.

L’ultima tappa del nostro viaggio di nozze prevedeva uno stop-over a Il Cairo, un’esperienza che sin da bambina sognavo… Poter ammirare le piramidi e quei mistici luoghi.

Il tempo a nostra disposizione era ridotto a sole 72 ore, proprio per questo abbiamo cercato di organizzare il tutto al meglio cercando di visitare i siti più importanti. Tramite il nostro hotel (vista piramidi!) avevamo prenotato una guida locale che parlava correttamente italiano e con lui visitato il sito di Giza, di Saqqara e Menphi. Con il senno del poi avremmo potuto recarci anche al museo egizio del Il Cairo con la guida essendo molto preparata e simpatica.

piramide, giza, tre giorni in egitto, 3 giorni al cairo

Primo giorno in Egitto

Il primo giorno, essendo stravolti dalle 10 ore di volo, dal fuso orario abbiamo dormito e recuperato forze, solo nel pomeriggio siamo riusciti ad uscire con il taxi e andare al Cairo per visitare la città e il museo.

Purtroppo ciò che ci ha accolto non è stato quello che io mi aspettavo… ovunque sporcizia, camionette dell’esercito, filo spinato, recinzioni e soldati con artiglieria pesante… Non siamo stati liberi di scattare foto per la capitale, passanti che ci importunavano ad ogni dove, ma la delusione più grossa si è rivelata il museo egizio. La struttura con più resti e reperti archeologici del mondo, lasciato in decadimento, polvere, confusione e disorganizzazione regnavano al suo interno. Per me, laureata in beni culturale è stato un vero dispiacere dover assistere a tutto ciò.

museo cairo, museo egizio, tre giorni in egitto

museo cairo, tre giorni in egitto

Secondo Giorno in Egitto

Il nostro secondo giorno è stato ricco di emozioni. La giornata prevedeva la visita della piana di Giza, la visita alla piramide di Saqqara e del sito archeologico di Menphi.

tre giorni in egitto, piramidi giza,

La visione delle piramidi in solitaria ha cancellato il ricordo della giornata precedente e della sensazione di decadimento che ci aveva attanagliati 24 ore prima. Per via delle problematiche politiche e delle rivolte locali gli unici turisti eravamo mio marito ed io e qualche turista giapponese. Vi posso assicurare che le Piramidi in solitaria sono molto suggestive.

Siamo riusciti ad entrare per primi all’interno delle Piramidi maggiori della piana di Giza per poi passare a dare un salutino alla sfinge… ma non ha enunciato nessun indovinello!

tre giorni in egitto, sfinge

Baciata la sfinge siamo saliti in macchina con destinazione Saqqara e la sua piramide a gradoni. Molto bella, e in netto contrasto con le precedenti di Giza. Il portale di ingresso è di una pietra locale bel omogenea e levigata che contrasta con la pietra ruvida e erosa della piramide.

tre giorni in egitto, saqquara, saqqara

tre giorni in egitto, saqqara

La visita è durata molto poco, essendo gli unici turisti presenti siamo riusciti a vedere tutto il sito archeologico in poco tempo e arrivare a Menfi prima del previsto.

Di Mefi quello che non mi dimenticherò mai sono i quarti di bue appesi all’aria aperta con colonie di mosche e mosconi e la statua mastodontica del Faraone conservata all’interno di un simil container. Tutto questo ti fa salire il sangue al cervello, ti domandi il perché di questo degrado, di questo loro modo di essere e la cosa che ti fa più rabbia è il non saperti dare una risposta.

La serata l’abbiamo trascorsa assistendo in prima fila al meraviglioso spettacolo di luci e musiche “Suoni e luci alla piramidi“. Lo spettacolo allestito e proiettato bordo piramidi in notturna vi catapulterà in un’altra epoca. I suoi giochi di  luce e la storia dell’antico Egitto narrata vi terrà come ipnotizzati.

Terzo giorno in Egitto

La nostra permanenza in Egitto ed il nostro viaggio di nozze è volta al termine, il tempo è trascorso velocemente, forse anche troppo. La giornata la dedichiamo a shopping nei negozietti dell’hotel e nel cercare di fare entrare tutto nelle nostre valige.

Consiglio

Un consiglio a chiunque voglia (Farnesina permettendo) partire alla volta del misterioso Egitto è prenotare due biglietti per lo spettacolo in notturna “Luci e suoni alle Piramidi”; show sulla genesi delle Piramidi e i misteri della Sfinge con innumerevoli effetti speciali e giochi di luci.  Molto suggestivo.

 

20 Comments

Add Yours
  1. 10
    Owl Blog

    L’Egitto da sempre è stato il mio sogno , poter visitare Giza , Cairo e molte altre mete. Mi spiace solo per la spiacevole giornata del Cairo!

  2. 11
    Meggy Fri

    Sono stata in Egitto anni fa e l’ho trovato meraviglioso… Peccato per tutte quelle problematiche politiche che lo rendono ormai così difficile da visitare!
    Grazie mille per il racconto della tua esperienza in tutti i suoi lati positivi e negativi… molto ben fatto e utile!

  3. 15
    Stefania Ciocconi

    La civiltà egizia mi ha sempre affascinato e in ogni città che vado se c’è anche un piccolo museo egizio io vado a visitarlo! Sarebbe il mio sogno vedere le piramidi e penso che lo spettacolo di luci possa dare loro un qualcosa di magico 🙂

  4. 16
    Giordana Querceto

    Ciao! é la prima volta che commento il tuo blog. Non so quando vi siete sposati ma noto che anche allora come oggi non c´erano turisti alle piramidi. peccato che la gente abbia smesso di visitare un paese cosi bello! Io per prima sono stata in Egitto ma ho visto solo la costa. Al Cairo attualmente ho un po paura ad andarci.

  5. 19
    Paola

    L’Egitto è assolutamente al top della mia wish list! Non tanto per le città, quanto piuttsoto per lo spettacolo delle piramidi e del deserto.. Non ho mai visto il deserto ed è una cosa che sogno da tempo… Belle le foto, bravi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *