Come organizzare al meglio 5 giorni a New York

L’occasione di trascorrere 5 giorni a New York è sicuramente un sogno che si realizza. Visitare la grande mela credo sia il desiderio di ogni ragazzina, noi l’abbiamo coronato in settembre e a Natale. Entrambi i periodi sono ideali per visitare New York.

Come organizzare 5 giorni a New York

Come ogni viaggio che si rispetti, anche questo ci ha visto per mesi interi a leggere guide turistiche, prendere appunti e pianificare al meglio i nostri 5 giorni a New York. Non volevo lasciarmi sfuggire nulla di NEW YORK, il nostro viaggio doveva essere una favola.

Naturalmente molte sono le cose da prendere in considerazione, i documenti da procurarsi e l’assicurazione da stipulare, ma avevamo sei mesi di fronte a noi, potevamo riuscirci.

Volo e Hotel

Una volta decisa la destinazione, la prima cosa che abbiamo acquistato sono stati i biglietti aerei. Ci siamo affidati al servizio di aggregazione di Skyscanner per monitorare l’offerta migliore, scegliendo un Roma – Londra – NYC operato da British Airways a 513 euro a testa.

La scelta dell’hotel è stata a lungo ponderata per cercare di ottenere un ottimo rapporto qualità prezzo. Inizialmente pensavamo di soggiornare a Long Island City per risparmiare rispetto a Manhattan, ma poi la voglia di vivera apieno la grande mela ha vinto (entrambe le nostre due volte!).

Abbiamo pernottato la prima volta all’Hotel Roosevelt, in pieno midtown, la seconda volta ci siamo spostati a Lower Manhattan al Marriot Fairfield Inn and Suites.

La spesa per i nostri 5 giorni a New York, si è aggirata intorno ai 1300 euro a camera, tasse incluse. Purtroppo si sa, Manhattan è molto più cara delle altre zone di New York.

Musei ed attrazioni

Per cercare di organizzare al meglio i nostri 5 giorni a New Yok abbiamo pianificato, prima della partenza, ogni singolo ingresso a musei, attrazioni e luoghi di interesse. In questo modo siamo riusciti ad ottimizzare i tempi e sopratutto i costi, infatti, molti musei dispongono di un giorno a settimana gratuito o pay wish you want.

Il sabato pomeriggio il Guggenheim ha l’ingresso ad offerta e lo stesso il venerdì pomeriggio per il MOMA. Il Metropolitan, come il Museo di Storia Naturale, sono sempre ad offerta suggerita. I biglietti per la Statua della Libertà, con salita fino alla corona, e per la terrazza panoramica dell’Empire State Building li abbiamo acquistati on line, ottenendo l’ingresso tramite una corsia preferenziale. Nel 2009 ancora non era stata terminata la meravigliosa Freedom Tower, che abbiamo potuto visitare a natale 2017 (qui la guida per acquistare i biglietti).

5 giorni a new york 10 cose da fare a New York, in 10 scatti, foto new york, rockefeller center

new york con il passeggino

Cosa vedere GRATIS

Oltre alle classiche attrazioni e musei che tutti hanno in programma ci sono dei must da visitare ai quali non si può rinunciare perché totalmente GRATIS (qui i nostri suggerimenti).

Non si può tornare da 5 giorni a New York senza aver salito step by step le famosissime scale rosse di Times Square o aver passeggiato a Central Park mangiando un hot dog.

una mattina a central park, New york, central park bow bridge

Non potete escludere un tour guidato gratuito della Grand Central Station o della New York Public Library. Se viaggiate con i bambini bellissima è la High Line, un percorso sopraelevato che attraversa New York e il Ponte di Brooklyn (qui la nostra guida).

5 giorni a new york, highline con i bambini, new york high line

5 giorni a new york, attraversare il ponte di brooklyn new york

Dove mangiare 

Durante un soggiorno di 5 giorni a New York si potrebbe benissimo mangiare solo ed esclusivamente jungle food, ma poi non lamentatevi se dovete andare in palestra per tutto l’anno! A New York non esiste solo cibo spazzatura, come tutti credono, ma moltissimi sono i locali biologici, vegetariani, etnici, ma sopratutto salutari.

Noi abbiamo mangiato spesso sushi perché lo amiamo, ma siamo riusciti a testare molte altri ristoranti ottimi e degni di nota.

The view presso il Marriot Marquise at Times Square. La scelta si è rivelata un po’ cara per le nostre tasche essendo solo due giovani venticinquenni appena laureati, ma il cibo era divino! La particolarità è la sua piattaforma girevole che permette di cenare ammirando le luci di New York a 360°.

BBQ Dallas catena di ottima carne alla brace e non solo, troverete anche buoni Hamburger e squisite e sane insalate. Molta attenzione è data ai bambini. Ottimi prezzi.

Grand Central Oyster Bar fantastica cena a base di pesce e il loro pezzo forte sono le ostriche di prima qualità. Buonissimo i lobsterolls.

The Tuck Room in zona seaport district. Ottimo fusion tra cibo tradizionale e moderno. Locale piccolo ma bellissimo, accogliente.

the tuck room new york, new york dove mangiare, mangiare a seaport district

5 giorni a new york, oyster bar

Documenti necessari

Che decidiate di trascorrere 5 giorni a New York o un anno il Passaporto a lettura elettronica vi verrà richiesto insieme all’Esta. Questa è una pre autorizzazione on line, che ha un costo di circa 14 dollari cadauna ( qui trovate la guida passo passo per compilarlo on line senza problemi). L’Esta non è garanzia di accesso in suolo Americano.

come compilare l'esta Esta-Compilare-Esta-Usa

Assicurazione medica

Come tutti ben sappiamo in America l’assistenza medica è in completo regime privato, e farsi curare anche un semplice mal di testa può essere molto esoso. Per ovviare a questo problema durante i nostri 5 giorni a New York, siamo ricorsi alla stipula di un’assicurazione medico sanitaria tramite il sito internet Columbus. Molte sono i pacchetti offerti, dal viaggio singolo alla copertura annuale, dalla polizza per famiglia o per individuo.

Con 140,00 euro scarse siamo riusciti ad avere un contratto con assistenza medico – bagaglio e cancellazione viaggio. Naturalmente il prezzo varia in base alle vostre richieste, ai giorni di permanenza ed al numero di partecipanti. Fortunatamente non ne abbiamo avuto bisogno ma abbiamo dormito sogni sereni durante il nostro soggiorno.

Marina

46 Comments

Add Yours
    • 2
      Marina

      Flavia ti auguro di innamorarti di New York come è capitato a me! Sul blog trovi molti post che parlano della grande mela, posoono sicuramente aiutarti ad organizzare al meglio la visita ! Poi stay tuned che tra 60 gg noi de Il Gusto in Viaggio sbarchiamo a New York di nuovo per vederla sotto la luce natalizia!

  1. 21
    Raffaella

    Lo sai che mi hai fatto rivivere il mio viaggio a New York? Mi mamca veramente tanto e non vedo l’ora di tornarci! Ottimi consigli per chi la visita la prima volta!

  2. 26
    Giulia

    gli Usa non mi attirano particolarmente, ma a New York ci andrei di corsa, mi piacerebbe visitarla. Peccato non sia proprio a buon mercato però vabbè, per una volta si può fare 😀

  3. 29
    Stefania

    Bell’articolo!
    Io sono stata 2gg per uno stop over prima di rilassarci ai Caraibi e sono riuscita a fare un itinerario “ESSENZIALE” organizzato tramite il portale Visit a City!

  4. 34
    Paola

    New York è nella mia bucket list, chiunque la visita rimane impressionato! Sai che a Torino c’è un toro di metallo incastonato nel pavimento stradale con le “palle” ormai super consumate perché tutti le calpestano in cerca di fortuna? Grazie a questo tuo aneddoto mi sento più newyorkese ora 😉

  5. 42
    Elena

    Che bello!Super voglia di vedere New York, aspettiamo un attimo che i pargoli crescano! Ah, siamo colleghe! Anche io ho una laurea in conservazione dei beni culturali, e per il diploma mi hanno regalato Copenaghen e Amsterdam!

  6. 43
    Deianira

    In un giorno sono riuscita a vedere molto ma in modo poco approfondito, dovrò tornarci sicuramente. È una città sicuramente affascinante, e i tuoi consigli mi ritorneranno utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *