Asia Collaborazioni Consigli di viaggio Viaggi

Come viaggiare sponsorizzati in Asia, i nostri consigli

15 febbraio 2018
viaggiare sponsorizzati, thailandia, wat pho

Chi ama viaggiare e condividere con gli altri le sue avventure viene definito Travel Blogger… ed io mi reputo tale! Quando abbiamo deciso, con mio marito, di aprire quasi per gioco, il ilgustoinviaggio.com, non credevamo di avere un giorno, anche noi, la possibilità di viaggiare sponsorizzati! Dopo un lungo periodo di gavetta e tanti rifiuti, siamo riusciti ad ottenere questa grande chances per il nostro tour in Asia con bimba al seguito.

Viaggiare sponsorizzati

Una volta online il primo post, la domanda che tutti i neo blogger si pongono è “come facciamo a viaggiare sponsorizzati?” Direi una bugia se non ammettessi anche noi, più volte ci siamo fatti la stessa domanda, con quell’aria di sana invidia positiva nei confronti dei famosi travel blogger and influencer.

Conosco benissimo la sensazione di sconfitta ad ogni mail negativa ricevuta, l’idea di voler rinunciare e smettere di proporsi per collaborazioni anche gratuite. Ciò che ricordo meglio, però, è la felicità ed i salti di gioia per la mia prima richiesta accettata da travel blogger, da parte di un hotel di Kuala Lumpur. Leggendo e rileggendo il loro feedback positivo ho iniziato ad urlare dalla gioia di fronte agli occhi increduli di mia figlia. Eravamo riusciti ad ottenere una collaborazione, avremmo viaggiato sponsorizzati in Malesia.

Ma come siamo riusciti nella nostra battaglia? Ciò che aiuta ad ottenere una collaborazione sono pochi, ma fondamentali requisiti:

  • un blog con una buona visibiltà
  • essere social 
  • una sincera lettera presentazione
  • un buon programma

Crescita del blog

Il lavoro per cercare di vedere il proprio post in prima pagina su Google è molto ed anche duro. Non sempre le nostre keywords sono così originali da essere premiate, ma non si deve rinunciare. Chi la dura la vince e così è stato per noi. Dopo circa 18 mesi di tentativi abbiamo iniziato a vedere i primi risultati. Il blog stava crescendo sotto i nostri occhi, gli articoli scalavano piano piano la vetta di Google, arrivando tra i primi sul podio dell’indicizzazione.

Con sacrificio, pazienza e una piccola botta di fortuna, diciamola tutta serve anche quella, il nostro ilgustoinviaggio.com stava ottenendo consensi. Piaceva quello che scrivevamo e, da poche sessioni giornaliere, siamo arrivati a circa 1800 mensili. Non molte, se paragonate a quelle della Ferragni, ma per noi era veramente una gran soddisfazione.

Una volta ottenuta un media mensile superiori alle 1500 visite, abbiamo iniziato a cercare collaborazioni e sponsorizzazioni, senza grandi risultati. Molti i no ricevuti e, le non risposte alle nostre candidature erano ancor più dolorose. Non ci siamo lasciati scoraggiare e abbiamo insistito, riuscendo nel nostro obbiettivo.

Social

Uno dei molti canali vincenti per ottenere di viaggiare sponsorizzati è dato dal vostro essere social.

Twitter, Instagram o Facebook possono aiutarvi a raggiungere il cliente e la tanto sospirata collaborazione.

Molte sono le catene alberghiere ed i ristoranti che cercano traffico e pubblicità social. Maggiori saranno i vostri numeri migliore sarà la vostra presentazione e la possibilità di vedervi contattati. Più siete “social” e vivete immersi nel mondo virtuale, animate i vostri followers e pubblicate spaccati di vita, maggiore sarà la vostra influenza.

social, viaggiare sponsorizzati

Lettera presentazione e programma

La prima cosa che dovete sapere è che una bella lettera di presentazione ed un programma dettagliato aiutano notevolmente la scelta di un blogger rispetto ad un altro.

Nella lettera che invierete per cercare di ottenere l’aiuto per viaggiare sponsorizzati presentatevi  in poche righe. Raccontare brevemente chi siete, cosa fate, e perché “VOI” siete il blogger da scegliere. Una grande motivazione, un italiano fluido ed anche la solita grande botta di fortuna, che non guasta mai, serviranno a distinguervi.

Il progetto dovrà rispecchiarvi ed essere in linea con il vostro blog. Non potete scrivere un programma di viaggio sui cibi se avete un blog di cucito creativo. Fate attenzione! Cercate di essere diretti ma con armonia.

Non smettete mai di provare, più che un NO non potranno dirvi, ma se andrà bene vi ritroverete su un volo diretti magari in Asia come è successo a noi!

Marina.

 

You Might Also Like

55 Comments

  • Reply Dani 15 febbraio 2018 at 7:04

    Hai proprio ragione! E’ una strada lunga ma vale la pena di tentare!

  • Reply Carola 15 febbraio 2018 at 16:43

    Allora provo a crederci anch’io eh! So che l’obiettivo è abbastanza difficile, riuscire a partire sponsorizzata anche con mia figlia poi, un sogno!

  • Reply Federica 16 febbraio 2018 at 11:54

    Grazie per aver condiviso la vostra esperienza!
    Io sono lì lì per mollare a volte.. chiedo sponsorizzazioni da poco o gratuite, ma per ora non ricevo nemmeno risposta da alcuni enti (tra l’altro della mia stessa città).. è un vero peccato..
    Ma non voglio perdere la speranza e continuare a far crescere il nostro blog 🙂

    • Reply Marina 16 febbraio 2018 at 11:56

      Brava! Anche io ricevo molti no anche per proposte totalmente gratuite quindi questa malese la dovevo condividere per forza!!!

  • Reply Oltre le parole 16 febbraio 2018 at 13:20

    Marina leggerti mi da tanta speranza e grinta per continuare senza arrendermi! Spero di arrivare anche io ad avere i numeri giusti per potermi proporre alle collaborazioni e rendere la mia passione anche il mio lavoro primario prima o poi!

    • Reply Marina 16 febbraio 2018 at 13:59

      Te lo auguro di cuore!

  • Reply Cassandra - Viaggiando A Testa Alta 16 febbraio 2018 at 16:06

    Ho letto un po’ in giro che in Asia vedono meglio il lavoro di noi blogger e sono più disposti ad ottenere delle collaborazioni! Io, in questo periodo , sono un po’ scoraggiata perché ho provato ed ho ricevuto tutti no. Spero di riprendermi e di riuscire a riprovare!

  • Reply Ragazza in Viaggio 16 febbraio 2018 at 17:11

    Ahah stessa mia reazione alla mia prima collaborazione (sempre in Asia!). Spero di riuscirne a fare altre, e spero che rimangano tutti soddisfatti dal mio lavoro.

  • Reply Valentina Pierucci 16 febbraio 2018 at 17:36

    Grazie per i tuoi consigli! Scrivere articoli per un blog, curarlo, essere social non è facile… ma a volte ne vale la pena!

  • Reply Roberta 16 febbraio 2018 at 20:02

    Io ti ringrazio tanto per la tua sincerità, per l’aver voluto condividere la tua esperienza! Hai ragione: i social spiccano. Ma in che senso italiano fluido? Voi non vi siete proposti a un hotel della Malesia? E che cosa vi hanno pagato? Tutto o solo l’hotel? Grazie ☺️

    • Reply Marina 16 febbraio 2018 at 20:08

      Italiano fluido nel senso senza giri di parole! Ci hanno sponsorizzato l’intero soggiorno !!!

      • Reply Roberta Isceri 23 febbraio 2018 at 9:35

        Spettacolo! Quindi hai scritto all’hotel e loro vi hanno sponsorizzato l’intero soggiorno da loro! Chiaramente volo e vitto ve lo siete pagati voi. Giusto?

        • Reply Marina 23 febbraio 2018 at 17:28

          Si per il momento è così ma chissà magari riusciamo a scroccare anche il volo

  • Reply anna 17 febbraio 2018 at 2:34

    Complimenti Marina, la tenacia paga sempre e soprattutto, se ci credi vai avanti, sempre e soprattutto in modo coerente.

  • Reply Chiara 17 febbraio 2018 at 7:26

    Grande Marina! Sono proprio felice per te.
    Sarà un’esperienza straordinaria..tutta da raccontare. In bocca al lupo

  • Reply Alessia - UnaValigiaDiEmozioni 17 febbraio 2018 at 8:35

    Grazie Marina, é molto bello sapere che ce l’avete fatta e soprattutto come. Ora però voglio sapere tutto… Che hotel? Quante notti? Ma ancora di più del vostro viaggio in Asia nei dettagli. Inizio a spulciare il blog

  • Reply Giulia_SpinningTheGlobe 17 febbraio 2018 at 10:32

    Bravissimi ragazzi! Consigli davvero utili e sinceri! 🙂

  • Reply Deianira 17 febbraio 2018 at 11:31

    Dei consigli davvero utili! Deve essere una sensazione magnifica sapere di essere riuscita ad ottenere delle collaborazioni come travel blogger.. COMPLIMENTI!

  • Reply Laura 17 febbraio 2018 at 12:09

    Grazie per aver condiviso la vostra esperienza. Consigli preziosi di cui farne tesoro.

  • Reply elisa scuto 17 febbraio 2018 at 18:27

    Utile post e positivo. Osare, con professionalità e impegno, non è mai controproducente: bravi!

  • Reply Sofia 17 febbraio 2018 at 19:10

    Molto interessante. Ottimi consigli. Ne farò tesoro

  • Reply Esther 17 febbraio 2018 at 22:01

    Marina bello questo post di tipo tecnico. Hai ragione su una cosa, anch’io credo che avere un progetto conta di più che avere molti numeri. Ciao

  • Reply Stefania 18 febbraio 2018 at 8:35

    Che bello! Noi.stiamo progettando la Tailandia e sinceramente voglio provarci! Speriamo di ricevere anche noi qualche si! Complimenti al vostro lavoro!

    • Reply Marina 18 febbraio 2018 at 10:29

      Te lo auguro!!

    • Reply Marina 18 febbraio 2018 at 10:30

      Se cerchi sul mio blog trovi molto sulla Thailandia noi torniamo a giugno con la bambina

  • Reply Anna 18 febbraio 2018 at 9:22

    Grazie per aver condiviso questi consigli! Essere riconosciuti per il proprio lavoro è sempre una soddisfazione!

  • Reply Laura 18 febbraio 2018 at 15:49

    Fa piacere sapere che e’ possibile arrivare all’agognato traguardo di veder accettate le proprie proposte di collaborazione. L’Asia da questo punto di vista mi sembra un Paese piu’ aperto a supportare i blogger. Mi indichi se hai gia’ pubblicato dei post con il dettaglio del vostro soggiorno e che attivita’ avete fatto sui social per promovuore l’hotel? Post su Facebook, foto su Instagram?

    • Reply Marina 18 febbraio 2018 at 15:51

      Sul blog trovi tutto!!!

  • Reply Robi - Tre cuori e una valigia 18 febbraio 2018 at 21:08

    Bravi ragazzi! Non bisogna mollare! Grazie per i consigli

  • Reply Raffaella 18 febbraio 2018 at 22:26

    Ottimo lavoro! Un post utilissimo che mette in luce quanta determinazione e quanto lavoro ci siano dietro al tuo Il gusto in viaggio.

  • Reply Francesca 22 febbraio 2018 at 12:57

    È da un po’ che ci penso e vorrei sempre di più provare

  • Reply Chiara MammaGlitter 22 febbraio 2018 at 17:25

    Grazie per le informazioni e per aver condiviso questo traguardo, mi sa che per i prossimi viaggi preparerò un bel programma da sottoporre ai vari enti 😀

  • Reply Annalisa 22 febbraio 2018 at 19:31

    A chi lo dici? Anche io, richiedendo le prime collaborazioni, mi sentivo un po’ speranzosa e avevo mooolta vergogna. E devo ammettere che effettivamente dai 1500 in su è quasi semplice trovare qualcuno che ti sponsorizzi. Bel post 🙂

  • Reply Francesca 22 febbraio 2018 at 19:46

    Complimenti davvero , a leggerti sembra tutto fattibile , facile ma immagino il duro lavoro , la dedizione, passione che c’è dietro ogni grande traguardo.

  • Reply erica 22 febbraio 2018 at 20:17

    Ti faccio i miei complimenti se hai trovato risposte positive già a 1500 visite mensili. Certo non contano solo i numeri. Ma io ho in media 8-10 mila mensili e non lo trovo affatto semplice neanche ora. Ma presentando mi in maniera professionale e completa ho ottenuto collaborazioni con un gruppo alberghiero molto grande per una meta italiana e per uno un pochino più piccolo per una meta extraeuropea.
    Come dici tu è un duro lavoro e dedizione e costanza pagano. Ma non è facile come sembra.

  • Reply esmeralda 22 febbraio 2018 at 20:25

    Complimenti! Il lavoro ben fatto alla fine ti fa raccogliere i frutti. Ti auguro di trovare altre belle collaborazioni.
    Baci.

  • Reply Rita Paola Maietta 23 febbraio 2018 at 9:29

    Consiglio il tuo articolo ad una mia amica travel blogger e chissà che non riesca a portare anche me “sponsorizzata”. xoxo

  • Reply Giulia M. 23 febbraio 2018 at 12:13

    Grazie per i consigli, io sono focalizzata sul Giappone e quindi dei suggerimenti mirati riguardo all’Asia mi sono molto utili! ^^ Una domanda: la lettera può essere davvero in italiano anche in questo caso?! Sarebbe davvero comodo, io credevo dovesse essere necessariamente in inglese!

    • Reply Marina 23 febbraio 2018 at 17:26

      Guarda noi abbiamo scritto in doppio
      Una parte in italiano e poi una parte tradotta in inglese!

  • Reply Paola 23 febbraio 2018 at 16:43

    Sono contentissima per il vostro primo successo! Il progetto di viaggio è davvero fondamentale come raccontavo sulla mia rubrica sul blogging e non bisogna lasciarci scoraggiare dai rifiuti, al contrario usarli per capire in cosa possiamo migliorare come blogger!

    • Reply Marina 23 febbraio 2018 at 17:24

      Grazie Paola molto lo devo anche al tuo post!

  • Reply alessandra 23 febbraio 2018 at 17:05

    Hai perfettamente ragione, ottimi consigli. Deve essere stata una bellissima soddisfazione andare in Malesia sponsorizzati
    Alessandra Style

  • Reply Tanja 23 febbraio 2018 at 17:37

    Grazie Marina per i preziosi consigli, vorrei lanciarmi con qualche proposta di collaborazione per la mia prossima meta, l’Indonesia, ma l’idea mi terrorizza abbastanza! haha cercherò di non farmi scoraggiare dai no 😉

  • Reply Gloria 23 febbraio 2018 at 18:03

    Che bravi! Bravi davvero! Io sono indietro anni luce! Devo mettermi di più perché il blog non decolla per nulla mah

  • Reply Globetrottingkids 24 febbraio 2018 at 6:44

    Interessante! Secondo me il progetto è la parte più importante, e anche avere un buon media kit che faccia da presentazione!

  • Reply Alessia 24 febbraio 2018 at 10:35

    Ma che figata, bravissimi! E grazie per i consigli!! Vi auguro numerosi viaggi futuri 😀

  • Reply IlmondodiChri 24 febbraio 2018 at 16:32

    Mi segno ogni singolo consiglio 😉 Grazie 🙂

  • Reply Veronica 24 febbraio 2018 at 20:20

    Voi siete bravissimi e proponete delle guide che appassionano e stimolano davvero la voglia di visitare questi posti meravigliosi.
    Continuate così a farci sognare e in bocca al lupo per le prossime collaborazioni!

  • Reply Kiki Tales 25 febbraio 2018 at 12:39

    Mi hai dato dei consigli super… mi sa che è arrivato il momento di provare a propormi!!

  • Reply marialetizia 6 marzo 2018 at 23:30

    grazie della condivisione, in effetti ci vuole tenacia e un pizzico di fortuna 🙂 l’importante è riuscire a fare le prime collaborazioni

  • Reply t-creation 28 marzo 2018 at 13:21

    Grazie per i consigli! La strada è lunga ma prima o poi i risultati arrivano.
    Complimenti a voi, siete davvero bravi 🙂

  • Reply Zucchero Farina in viaggio 21 aprile 2018 at 5:11

    Complimenti! Tutte le cose fatte con sacrificio e passione poi appagano

  • Reply Simona 15 maggio 2018 at 15:02

    Ciao Marina ti ho letto volentieri. In effetti, la prima cosa da fare è sicuramente perseverare e poi creare contenuti di valore. che facciano la differenza. E anche aspettare, direi, a volte è necessario. Aspettare il “nostro” momento che prima o poi arriva sempre!

  • Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi