Asia Thailandia Viaggi

Visitare il Wat Arun, il tempio dell’alba di Bangkok

19 Novembre 2017
wat arun bangkok visitare il wat arun thailandia

Una delle cose che mi è rimasta nel cuore, di ritorno dal nostro viaggio di nozze tra Thailandia e Vietnam, è stato, sicuramente, visitare il Wat Arun.

Il Wat Arun, letteralmente: il Tempio dell’Alba, è un meraviglioso complesso buddista in stile kmer, che si erge sulle rive del fiume Chao Phraya, nella località di Thon Bur. Edificato per volere del re Rama II (1809-1824), è stato portato a termine dal re Rama III (1824-1851).

Abbiamo deciso di visitare il Wat Arun prima del Grand Palazzo Reale, così da poter vedere e mettere a confronto i due stili architettonici così diversi.

Visita al Wat Arun

Il complesso templare è composto da un’ampia area con un chedi centrale alto 79 piedi, piccole pagode satelliti e quattro mandapa (una specie di portici adibiti al rito religioso) che sorgono nei quattro punti cardinali. L’ingresso è ben segnalato da due vihan; queste sono delle costruzioni secondarie utilizzate per le assemblee.

visitare il wat arun bangkok cosa vedere a bangkok

Il Wat Arun ti accoglie con i suoi colori vivaci e la sua luminosità, ti riporta a quando da bambina giocavi con i mosaici e le perline. La superficie dei chedi è rivestita da piccolissimi mosaici floreali in porcellana cinese che, grazie alla luce del sole, creano meravigliosi effetti di chiaro scuro. Ovunque è luce e sbrilluccichio.

visitare il wat arun visita al wat arun bangkok

Si può visitare il Wat Arun in tutta la sua magnificenza, non solo passeggiando tra i suoi edifici, ma anche salendo sulle terrazze poste sulla cima della pagoda più alta. Si accede alle panoramiche balconate del chedi attraverso ripide scale senza barriera; da qui si ha una meravigliosa veduta di Bangkok. Purtroppo la mia fobia dell’altezza mi ha bloccato e mi ha costretto a tornare indietro a metà rampa e godere esclusivamente delle foto scattate da mio marito!

 

visitare il wat arun thailandia wat arun bangkok scale wat arun visitare il wat arun bangkok thailandia

Ammirato il bellissimo panorama thailandese dai parapetti del Wat, vi consiglio di lasciarvi trasportare tra le vie del complesso senza una meta e fotografare tutto quello che vi fa battere il cuore e vi incuriosisce, proprio come abbiamo fatto noi.

wat arun bangkok visitare il wat arun tempio dell'alba

Molto belle sono le mandapa, ognuna delle quali ospita una statua di buddha in un momento cruciale della sua vita.  Quella posta a nord mostra la nascita del Buddha, quella ad est l’illuminazione, quella ad ovest il primo sermone e la statua posta nella mandapa a sud raffigura la morte del Buddha. Purtroppo durante la nostra visita parte dei portici era in fase di ristrutturazione, ma la loro bellezza ne scaturiva ugualmente.

visitare il wat arun, mandapa thailandia wat arun

I giardini

Molta attenzione è data ai giardini che fanno da cornice alle bellezze architettoniche del complesso templare; visitare il Wat Arun senza una sosta ai suoi giardini è un vero sacrilegio. La meticolosità con cui la popolazione thailandese si dedica alla cura degli spazi verdi è sorprendente. Particolari siepi e alberi potati a formare dei palloncini di vegetazione, fiori di frangipane che t’inebriano durante la visita delle pagode, tutto è perfetto.

visitare il wat arun wat arun bangkok giardini garden bangkok thailandia

Non mancano all’interno dei giardini le effigi dell’amato re thailandese e dell’intera famiglia Reale. Panchine e piccoli giochi d’acqua sono intervallati da piccoli cespugli di fiori e vasi in porcellana.

visitare il wat arun bangkok effige re thaialndese

visitare il wat arun bangkok thailandia

Informazioni utili

Orari

Visitare il Wat Arun ed i suoi meravigliosi giardini ha richiesto una mattina, noi abbiamo scelto la mattina per godere della bellezza della luce solare, ma abbiamo toppato alla grande, molto meglio prediligere le ore a ridosso del tramonto per assistere a giochi di luce spettacolari.

Il Wat Arun è aperto dalle ore 8:00 alle 18:00.

Biglietti

Per visitare il Wat Arun è necessario acquistare un biglietto presso l’ingresso del sito al costo di 50 Bath, meno di 2 euro!

Come arrivare

Per visitare il Wat Arun potrete arrivare usufruendo del taxi (come abbiamo fatto noi), del rapido ed economico servizio offerto dai Tuc Tuc o dal Chao Phraya Express Boat che scende proprio di fronte al tempio. I costi sono tutti abbastanza contenuti, oscillando da poche decine di Bath per i tuc tuc ad un centinaio di Bath per i taxi regolari.

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply Erica 27 Novembre 2017 at 14:28

    Ma sai che ho comprato giusto ieri i biglietti per Bangkok? Questo tuo articolo quindi mi sarà molto utile con i suggerimenti che contiene. Grazie! Anzi, se pensi di pubblicare altro sulla Thailandia ti leggerò ancora con piacere.

    • Reply Marina 28 Novembre 2017 at 9:14

      Erica già trovi molti post sulla Thailandia! Cerca tra Around the world – Thailandia!

  • Reply Camilla Boglione 27 Novembre 2017 at 16:33

    Certo che è un posto incantevole, vale molto di più di 2 euro sicuramente!

    XOXO

    Cami

  • Reply Alessia 27 Novembre 2017 at 22:43

    Ci sono stata lo scorso inverno, mi è piaciuto da morire! Belle foto 🙂

  • Reply Meggy Fri 28 Novembre 2017 at 8:42

    Viaggiare è tra le cose più belle e tu sì, mi hai proprio fatto fare un viaggio…complimenti per questo ricco post

  • Reply Kiki Tales 28 Novembre 2017 at 11:37

    Che bellezza, è uno dei posti dove andrei subito potendo avere il teletrasporto!

  • Reply cristiane 28 Novembre 2017 at 15:28

    Bellissimo e costa anche poco.

  • Reply Make up addicted 28 Novembre 2017 at 17:13

    Che giardini stupendi

  • Reply Gaia Luce - Profondo Viaggio 29 Novembre 2017 at 10:40

    Ma che bellezza….ho visitato molti templi in India, e questo sembra davvero di una bellezza particolare.

    Altro punto a favore dell’articolo: hai citato il Vietnam, luogo che mi chiama da tempo 🙂

  • Reply Grazia 29 Novembre 2017 at 20:46

    QUesti sono dei luoghi davvero molto affascinanti e spero di poterli visitare un giorno

  • Reply Angela 29 Novembre 2017 at 21:14

    Quanti colori e quanta meraviglia!

  • Reply Veronica 30 Novembre 2017 at 2:14

    Che meraviglia l’effetto dei mosaici floreali, lo trovo davvero artistico!

  • Reply Valentina 30 Novembre 2017 at 8:16

    Che bellissimo viaggio e quanta spiritualità!

  • Reply Greta 30 Novembre 2017 at 9:21

    complimenti come sempre per le foto stupende

  • Reply Alessandra Oliva 30 Novembre 2017 at 12:09

    Bellissimo e affascinante luogo. c’è stato mio padre in vacanza in primavera, ed ero rimasta affascinata già allora dalle foto!

  • Reply alessandra 2 Dicembre 2017 at 17:44

    Deve essere stato un bellissimo viaggio, a vedere dalle foto
    Alessandra

  • Reply Owl 2 Dicembre 2017 at 18:49

    Che posto meraviglioso , sono rimasta sbalordita

  • Reply Silvia - Dritte on the road 11 Dicembre 2017 at 14:49

    L’ho visitato anche io! sono stata a Bangkok nel 2011! Che ricordi… a me aveva impressionato il Buddha d’oro sdraiato, non credevo potesse essere così enorme!

    • Reply Marina 13 Dicembre 2017 at 13:50

      Si anche a noi è sembrato veramente irreale!!

  • Reply Cassandra - Viaggiando A Testa Alta 9 Marzo 2018 at 17:13

    I templi della Thailandia sono veramente belli! Sono curiosa di scoprirli!

  • Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi